IMG20220124214745_edited.jpg

IL MIO LAVORO

Sostegno Psicologico individuale per adulti a Breda, Rotterdam e on-line

Le persone che si rivolgono a me sono protagoniste del percorso che intraprendono. Una relazione empatica e una positiva alleanza terapeutica sono alla base della buona riuscita di un trattamento psicologico, pertanto, nel mio lavoro,  mi adatto alle richieste ed ai bisogni specifici di ciascuna/o.

AREE DI INTERVENTO

1

Disturbi d'ansia e attacchi di panico

4

Problematiche posturali

7

Problematiche relazionali ed affettive

10

Problematiche legate all'autostima e all'autorealizzazione

2

Ipocondria

5

Disturbi dell'umore

8

Disturbi dell'alimentazione

11

Disagi psicologici legati all'esperienza dell'emigrazione

3

Problematiche psicosomatiche

6

Stress e Burn out

9

Disturbi dell'immagine corporea

Approccio clinico Psicofisiologico Integrato

Mi sono formata per anni all’utilizzo dell’approccio Psicofisiologico Integrato. Si tratta di un metamodello teorico scientifico elaborato, sulla base di decenni di ricerca scientifica, da Vezio Ruggieri professore presso l’Università di Roma “ Sapienza” (1977-2013). Questo approccio considera l’Io come una struttura processo che integra tutti i livelli funzionali da quelli elementari vegetativi, biologici a quelli più complessi dei processi cognitivi, emozionali, immaginativi, creativi etc. Si tratta dunque di un approccio che, superando la dualità mente-corpo, integra le componenti fisiologiche, psicodinamiche e relazionali. Si possono trovare punti di connessione con le teorie gestaltiche, con l’approccio cognitivo-comportamentale con le teorie transazionali e con il modello bioenergetico.

Per un desiderio di approfondimento del modello Psicofisiologico Integrato è possibile consultare questo link:

http://www.artiterapie-psicofisiologia.it/linee-guida-ricerca-scientifica/

Il mio approccio

a0e652a7a11afb20e5220219d97487e7.jpeg

In the beginning , Paul Klee

Il mio intervento non prevede l’applicazione di tecniche precostituite, ma viene creato durante il percorso nel rispetto e nella valorizzazione della propria unicità. La mia formazione e il mio approccio clinico consentono di intervenire a livello sociale, psico-fisico e psicodinamico considerando i processi emozionali, cognitivi e fisiologici come integrati tra loro.

Oltre all’uso del colloquio clinico ed un’analisi psicodinamica, fondamentali per rielaborare sul piano della consapevolezza le dinamiche riportate dal paziente, mi avvalgo di esperienze sensoriali concrete ad esempio: percezione del corpo, visualizzazione guidata e tecniche di rilassamento che facilitano la consapevolezza delle proprie risorse, dei propri bisogni ed emozioni.  Queste modalità consentono una concreta  gestione e modulazione delle proprie dinamiche psicofisiche e delle proprie modalità relazionali. Le ricerche scientifiche  sostengono che elevate tensioni corporee interferiscono intensamente con la percezione di se stessi e del mondo relazionale e che esperienze trasformative degli atteggiamenti corporei possono modulare la rappresentazione di sé e il modo di percepire il mondo circostante.

 

Nel mio lavoro, in relazione ai bisogni della persona coinvolta, si possono anche incontrare linguaggi espressivi di supporto al trattamento come la manipolazione della creta, la drammatizzazione, la pittura, la scrittura che facilitano il processo del dare forma al proprio dialogo interno e ai bisogni inespressi ed inibiti.

Strada-Principale-Paul-Klee.webp

Disagi psicologici relativi ai processi di emigrazione

Nella mia pratica di psicologa italiana nei Paesi Bassi mi confronto spesso con tematiche affettive ed identitarie relative all’emigrazione.

Lasciare il proprio paese di provenienza per emigrare in un nuovo paese,

ci conduce inevitabilmente a sperimentare limiti, risorse personali e condizioni psicofisiche di cui spesso non avevamo esperienza.

Arti Terapie

La mia pratica clinica si avvale anche di esperienze arte terapeutiche che coinvolgono gli aspetti sensoral-corporei e immaginativi. L’interazione con: fili, colori, foto, ritmi, la creta, la drammatizzazione consentono di prendere contatto, dare forma e trasformare vissuti, emozioni pensieri e immagini in modo diretto e concreto coinvolgendo le stesse modalità che usiamo nelle nostre dinamiche interpersonali.

Linterazione-delle-sub-identitá-adulto-bambino_edited.jpg